MEDITERRANEO JAZZ FESTIVAL è un progetto per la promozione del dialogo culturale, sostenendo la formazione e la crescita professionale dei giovani e tutte le forme di dialogo tra le comunità .

Attraverso la sensibilizzazione della cultura musicale del Mediterraneo, intesa non come oggetto esotico o un antico museo, ma come una lingua viva e vibrante, si può arrivare a migliorare il processo di integrazione culturale: uno scambio reciproco di saperi verso la conoscenza che porta alla corrisposta accoglienza .

La musica non ha solo un ruolo decisivo nella definizione delle identità culturali delle varie nazioni, ma è anche un elemento costitutivo di un dialogo interculturale che è intrecciato nel corso dei secoli con la cultura dei paesi mediterranei vicini.

Durante il Festival saranno presentati una serie di artisti, che rappresentano diverse tradizioni e innovazioni nella musica del loro paese, in particolare rapporto con il jazz, inteso nel suo senso più ampio: una musica basata sull'improvvisazione che, nel corso della sua storia, si è rivelata in grado di ricevere materiali originali, non solo di musica popolare afro-americana, ma anche da popolazioni latine, come da Cuba e Brasile, con ibridazioni con altre forme contemporanee, dal tango alla musica klezmer.


A tutti voi... BUONA MUSICA!!


Luigi Campoccia
Direttore Artistico

The Mediterranean Jazz Festival is a project to encourage cultural dialogue, supporting the formation and professional development of young people and all types of dialogue between communities.

Through the sensitivity of the musical culture of the Mediterranean, not seen as an exotic object or an ancient museum, but as a live and vibrant language, one can manage to improve the process of cultural integration; a reciprocal exchange of wisdom towards the knowledge that takes us to a mutual assent.

Music has not only a decisive role in the definition of the cultural identity of the various nations, but is also a basic element of intercultural dialogue that is interwoven through the course of centuries with the culture of the neighbouring Mediterranean countries.

During the Festival, a series of artists will be presented, representing various traditions and innovations in the music of their countries, in particular, their relationship with jazz, in its widest sense: music based on improvisation that, in the course of its history, has shown itself to be able to receive original material, not only of popular afro-American music, but also from the Latin populations like Cuba and Brazil with amalgamating other contemporary forms, from tango to klezmer music.


To all of you....ENJOY THE MUSIC!!

 

Luigi Campoccia
Artistic Director.